Ricette

Tagliatelle al ragu’ del contadino

Primi | 5 Maggio 2020 | By

…….il ragu’…..questa fantastica nostra specialita’……non e’ detto che debba essere sempre e solo di carne…..si puo’ ingentilire….con la verdura…e un tocco personale….

Ingredienti x 2 persone
200 g di tagliatelle
100 g di carne di manzo trita
2 bicchieri di salsa pomodoro
1 carota
1 scalogno
1/2 gamba di sedano
1/2 zucchina
3 foglie di radicchio
2 pomodori perini
1/2 peperone
1/4 di mela verde
1 rametto di rosmarino
olio evo
sale
pepe


Preparazione
Come tutti i ragu’ la preparazione e’ un po’ lunghetta ma ne val la pena. Cominciamo facendo una brunoise di carota cipolla e sedano, poi tagliamo tutte le altre verdure. Piu’ piccole le taglieremo prima cuoceranno. Prendiamo una pentola media, due giri di olio evo, il rosmarino e la brunoise di carota cipolla e sedano e facciamo rosolare. Mettiamo quindi la carne trita a colorire e quando la carne si sara’ ben rosolata mettiamo tutte le verdure tagliate in pentola e facciamole saltare x qualche minuto con la carne. A questo punto mettiamo la salsa di pomodoro, un pizzico di zucchero e poi saliamo. Cuociamo il ragu’ x circa mezzora tenendo sempre mescolato. Mettiamo sul fuoco una pentola di acqua salata x le tagliatelle e quando saranno pronte, scoliamole e condiamole con il ragu’ nella pentola di cottura. Impiattiamo, pepiamo e…..gnammm……

tagliat ragu' cont

 

Spaghetti al m

Varie | 5 Maggio 2020 | By

……cercavo dolcezza e delicatezza……ma con anche un tocco di sapore forte e deciso nel mezzo…..un po’ come vedo io Manuela Pagani…..

Ingredienti x 2 persone
160 g di spaghetti scanalati
2 carote piccole
3 bicchieri di salsa pomodoro
3 foglie di basilico
40 g di caciocavallo
olio evo
sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di aceto balsamico
Preparazione
Prendiamo un pentolino di acqua e mettiamo a sbollentare le carote x circa 15 minuti. Poi prendiamo una pentola di acqua, la saliamo e la mettiamo sul fuoco x gli spaghetti. Pronte e morbide le carote le tagliamo a rondelle e nel pentolino che avremo svuotato dall’acqua, mettiamo due giri di olio evo, un cucchiaino di zucchero e le carote. Le facciamo rosolare e iniziare a caramellare poi mettiamo il cucchiaino di aceto balsamico e finiamo la caramellatura x circa un paio di minuti. Buttiamo la pasta nella pentola e lasalsa di pomodoro nel pentolino dellle carote e facciamo cuocere coperto e a fuoco basso x circa 15 minuti. Quando la pasta sara’ cotta, la scoliamo, la condiamo con il sugo, impiattiamo e diamo una generosa grattuggiata grossa a scaglie di caciocavallo e……gnammm….

Ciabattina ‘stranger’

Panini | 5 Maggio 2020 | By

……forse non sara’ una ‘nostra’ specialita’…..ma questo panino…x chi ha viaggiato in Europa….e’ un must…..

Ingredienti
1 sfilatino morbido
2 fette di prosciutto cotto
3 fette di maasdam cheese
4 cucchiai di senape al pepe verde
Preparazione


Bruschiamo lo sfilatino sulla griglia…..poi leviamolo dal fuoco e componiamo il nostro panino. Senape sui due lati dello sfilatino, poi prosciutto cotto e infine masdaam, che e’ un classico formaggio olandese sulla falsariga dell’ emmental svizzero ma un po’ piu dolciastro.
Chiudiamo il panino, diamogli un ultima bruscata x dargli un bell’ effetto visivo e…..gnammmm…….

ciabat strang

Polenta mista con salsiccia e casera

……..polenta…..me stai a provoca’…..e io te magno….non sapevo se valeva la pena di postare questa ricetta…..poi l’ho mangiata…..
POLENTA MISTA CON SALSICCIA E CASERA
125 g d farina (gialla/saraceno)
80 g di salsiccetta
80 g di casera valtellina
10 g di burro
4/5 foglioline di salvia
1 rametto di rosmarino
500 ml di acqua
prezzemolo o erba cipollina


Preparazione
Facciamo bollire un pentolino di acqua, mettiamo la farina e facciamo cuocere x circa trentacinque minuti. Alla cottura facciamo raffreddare abbastanza rapidamente. Intanto peliamo la salsiccetta, la mischiamo un po’ poi le diamo una battuta con il coltello. Prendiamo un padellino e a secco, senza farla attaccare le diamo una scottata suo due lati. Con un coppapasta creiamo un medaglione e lo stesso faremo con il formaggio e la polenta quando sara’ fredda. A questo punto componiamo con polenta, salsiccia, polenta, formaggio e finiamo con un ultimo medaglione di polenta. Sull’ultimo medaglione mettiamo tre pezzetti di burro e qualche fogliolina di salvia e qualche aghetto di rosmarino. Accendiamo il forno e portiamolo a 200′, poi mettiamo la nostra composizione e facciamo cuocere x circa 10 minuti. Leviamo dal forno, impiattiamo magari spolverizzando il piatto con prezzemolo o erba cipollina, e….gnammm…..
Godete!!!

polenta salsiccia caserapolenta sals case

 

Taroz della Valtellina

Primi | 5 Maggio 2020 | By

……come mi piace spulciare nelle tradizioni della mia terra e riportare a galla delle ricette che pochi conoscono….perche’ fanno parte di me….e perche’ meritano di essere conosciute…..


TAROZ DELLA VALTELLINA
Ingredienti x 2 persone
4 patate medie
2 manciate di fagiolini (cornetti)
1 mazzetto di erba cipollina
olio evo
100 g di burro
150 g di casera semistagionato
5 foglie di salvia


Preparazione
In una pentola di acqua salata facciamo cuocere le patate e i fagiolini dopo averli spuntati. Intanto che bollono tritiamo a lama di coltello l’erba cipollina e sminuzziamo il formaggio. Quando le verdure sono cotte, peliamo le patate, le facciamo a pezzetti piccoli e le mettiamo in una ciotola. Uniamo l’erba cipollina, poi tagliamo a pezzetti piccoli i fagiolini e mettiamo anche quelli nella ciotola. Un filo di olio evo e mischiamo tutto molto energicamente fino quasi a farlo diventare un pure’. Io li ho impiattati su una cialda di parmigiano e con il coppapasta x ovvi motivi, ma voi non fatevi scrupoli, mettete un po’ di composto sul piatto e ricopritelo di formaggio. Come ultima cosa il tocco finale. Padellino antiaderente, salvia e burro. Facciamo rosolare bene e poi rovesciamolo sopra al formaggio e mescoliamo. Amici io vi garantisco che e’ una cosa SUBLIME. E……gnammm….

taroz valtellina

 

Sformato di patate e zucchine aromatizzate alla paprika e erba cipollina

……..poco tempo?….poca voglia? ……bisogno di leggerezza?……bisogno di gusto? …….in ogni caso?…..ecco la risposta……
SFORMATO DI PATATE E ZUCCHINE AROMATIZZAEI ALLA PAPRIKA E ERBA CIPOLLINA
Ingredienti x due sformati
3 patate piccole
1/2 zucchina
1 mazzetto di erba cipollina
olio evo
sale
pepe
1/2 cucchiaino di paprika


Preparazione
Mettiamo a bollire le patate con le zucchine in una pentola di acqua salata. Quando saranno morbide le leviamo, asciughiamo e peliamo le patate. Con un cucchiaio schiacciamo le patate e tritiamo grossolanamente. Mischiamo il tutto con erba cipollina, poi condiamo leggermente con olio evo, sale e pepe. Con un coppapasta creiamo i nostri sformati, cospargiamo di erba cipollina, un goccio di olio e una spolverata di paprika…… e…..gnammm…..

sformato patate zucchine

Risotto con cotechino e spumante rose’

Primi | 5 Maggio 2020 | By

……….il ricco e il povero…….
……il diavolo e l’acquasanta…..
……….il dolce e il salato…….
ecco…..questa ricetta mette a confronto due ingredienti agli antipodi……che insieme creano qualcosa di inspiegabile…….


RISOTTO CON COTECHINO E SPUMANTE ROSE’
Ingredienti x 2 persone
160 g di riso arborio
6 fette di cotechino
2 bicchieri di spumante rose’
1/2 lt di brodo di carne
olio evo
burro


Preparazione
Mettiamo una pentola di acqua sul fuoco, bucherelliamo con una forchetta il cotechino e mettiamolo in pentola a cuocere x circa due ore. E’ inutile che vi dica he al super trovate qll precotti che in alcuni casi possono essere anche abbastanza buoni. Quando manchera’ una manciata di minuti alla cottura cominciamo a fare il brodo con acqua, dado classico e una noce di burro. Anche qui e’ inutile che vi dica che fare il brodo naturale sia molto meglio, lo so anche io, ma x comodita’ si fa cosi’. Cominciamo a fare il risotto, prendendo una padella antiaderente, un giro di olio, una grossa noce di burro e facciamo scaldare. Mettiamo il riso e lo facciamo tostare finche’ nn si asciuga bene, poi sfumiamo con un bicchiere di spumante rose’ (io ho usato Berlucchi rose’). Ora cominciamo a bagnare regolarmente con il brodo e intanto peliamo il cotechino e ricaviamone 5/6 fette e le sminuzziamo. Aggiungiamo il cotechino al risotto, magari aggiungendo x qualche minuto un pezzo di pelle, che poi elimineremo. Portiamo a cottura bagnando col brodo e una volta con un altro bicchiere di spumante. Spegniamo il fuoco e lasciamo il risotto a mantecare x un minuto. Impiattiamo e….gnammm……

risotto cotec spum

Crostatine cioccolato pere e noci macadamia

……un dolce…..di per se’ te lo immagini gia’ buono cosi’ …… solo pensandoci……poi se assembli due o tre ingredienti fantastici…eh beh….allora….


CROSTATINE CIOCCOLATO PERE E NOCI MACADAMIA
Ingredienti x 3 crostatine
pasta frolla qb
40 g di zucchero
40 g di burro
1 uovo
40 g di farina
30 g di cacao
1 cucchiaino di lievito
50 ml di latte
1 pera
1 pizzico di sale


Preparazione
Facciamo sciogliere il burro poi mischiamolo con lo zucchero, poi aggiungiamo l’uovo e continuiamo a mescolare. Setacciamo la farina bianca e uniamola al cacao e al lievito e poi uniamo tutto al resto. Mescoliamo x amalgamare poi aggiungiamo il latte x ammorbidire tutto. Tritiamo le noci macadamia e uniamole alla nostra ciotola. Come ultima cosa prendiamo la pera, la sbucciamo, la facciamo a pezzetti e la mettiamo nel composto. Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti mescolando e poi dedichiamoci alla pasta frolla. Io ce l’ho gia’ pronta, congelata a cubi, quindi dopo averla tolta x tempo, posso lavorarla con il mattarello e un po’ di farina bianca. Ne stendiamo tre dischi e poi, dopo averli imburrati e infarinati, prendiamo tre formine e ci facciamo aderire bene la frolla eliminando gli eccessi. Riempiamo gli stampi con il composto e inforniamo a 180′ x circa mezzora. Leviamo dal forno, lasciamo raffreddare, togliamo dalle forme e…..gnammm…….

crosta ciocco pere noci

 

Gamberoni rossi in crema alle erbe

……..il pranzo x molti deve essere una ‘cosa’ leggera e veloce…..specie se si ha un pomeriggio intenso…..di lavoro…
GAMBERONI ROSSI IN CREMA ALLE ERBE
Ingredienti
5 gamberoni rossi freschi
olio evo
1 mazzetto di erba cipollina
1 mazzetto di prezzemolo
1 rametto di maggiorana
5 foglioline di timo
1 spicchio di aglio
sale
pepe


Preparazione
Puliamo i gamberoni levando la testa e i gusci e teniamoli da parte. Ricordiamoci di levare anche il filetto nero del gamberone. I gusci e le teste li mettiamo in un pentolino, a secco, e li facciamo tostare a fiamma vivace. Intanto prendiamo le erbe e le tritiamo fini. Poi padella antiadente, un giro di olio evo, lo spicchio di aglio schiacciato, scaldiamo, mettiamo le erbe che rilasceranno il loro aroma, poi i gamberoni e li facciamo saltare x un minuto su ogni lato. Intanto creiamo il sughetto con i gusci e i carapaci che nel pentolino avranno cambiato leggermente colore. Prendiamo un bicchiere di acqua gelata e versiamola nel pentolino. Lasciamo un momento a mollo, poi filtriamo il sughetto e lo mettiamo in padella con i gamberoni e le erbe. Facciamo cuocere x altri 5 minuti a fuoco basso e coperto x far stringere un po’ il sugo. Spegniamo poi il fuoco, saliamo e pepiamo, impiattiamo e…..gnammm…..

gamber erbe

Chiscioi della Valtellina

Primi | 5 Maggio 2020 | By

…..io sono lecchese nel profondo….brianzolo di adozione……ma tutto e’ cominciato lassu’…..in Valtellina….e la ci ho lasciato il cuore…..
CHISCIOI DELLA VALTELLINA
Ingredienti x 8 chiscioi
150 g di farina di saraceno
100 g di farina bianca
1 pizzico di bicarbonato
1 presina di sale
100 ml di birra
100 ml di acqua
200 g di casera semistagionato
olio evo
burro


Preparazione
I chiscioi sono una classica ricetta della cucina povera valtellinese, pero’ davvero saporiti e interessanti. Sono delle frittelle con formaggio.
Per cominciare bisogna fare
la pastella quindi prendiamo una ciotola, mischiamo le due farine, uniamo sale e bicarbonato e mischiamo ancora. Poi aggiungiamo la birra e l’acqua fino a creare una pastella omogenea ma densa. Mettiamola a riposare x circa un’ oretta e intanto prepariamo il formaggio tagliato a quadrotti grossi. Dopo circa un’ ora cominciamo a preparare i chiscioi. Scaldiamo in una padella antiaderente, due giri di olio e una grossa noce di burro e quando saranno belli caldi cominciamo a cuocere. Ci aiutiamo con un coppapasta, che mettiamo in padella, e con un mestolino nel quale raccogliamo della pastella e uno o due pezzi di formaggio. Mettiamo il composto nel coppapasta e lasciamo che si rapprenda x qualche momento. Con una spatola, giriamo il composto e lo facciamo cuocere anche sull’altro lato finche’ il formaggio non sara’ sciolto. Asciughiamo su carta da cucina e continuiamo a cuocerne fino a finire la pastella. Impiattiamo, magari accompagnando con dell’ insalata…e….gnammm…..

chiscioi