Ricette

Sbriciolata con crema al mascarpone

Dolci | 5 Febbraio 2015 | By

 

Sbriciolata con crema al mascarpone

Sbriciolata con crema al mascarpone

Ingredienti:
6 uova
150 gr. Zucchero
350 gr. Mascarpone
2 cucchiai di rhum
1 rotolo di pasta sfoglia

Preparazione:
Montate gli albumi a neve.
Sbattete i tuorli con lo zucchero e i due cucchiai di rhum in una ciotola .
Aggiungete il mascarpone continuando a sbattere.
Amalgamate bene tutti gli ingredienti.
Aggiungete gli albumi montati a neve mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
Lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ora.
Prendete un rotolo di sfoglia mettetelo in una teglia e ponetela in forno per 20 minuti.
Fatela intiepidire e mettetela sulla crema al mascarpone.

Struffoli: dolce tradizionale natalizio

Questo dolce, molto noto a Napoli durante le feste natalizie, in realtà è molto diffuso con nomi diversi non solo in Italia, ma anche in Europa.

Io per esempio gli ho sempre chiamati gigeri ed ho mangiato un dolce simile anche in Spagna, ma non ricordo lì come li chiamassero, poi scopro che a Napoli sono i famosissimi struffoli!!!

struffoli

struffoli

INGREDIENTI

  • 300 gr farina
  • 2 uova e 1 tuorlo
  • 30 gr zucchero
  • 50 gr strutto
  • scorza grattugiata di 1 limone e di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale

glassa

  • 200 gr di miele
  • diavulilli
  • cannellini
  • 90 gr canditi (30+30+30)

PROCEDIMENTO

Disponete la farina a pioggia e mettete al centro le uova, e tutti gli altri ingredienti, quindi impastate bene, fino ad ottenere una bella palla liscia.

Fatela riposare per 30 minuti, e tagliandola a pezzetti create con le mani dei lunghi serpenti non troppo grossi.

Con il coltello tagliate a tocchetti, in base al vostro gusto; a casa mia li preferiscono piccolini e croccanti.

In abbondante olio evo e in una padella dai bordi alti fate friggere gli struffoli e quando sono dorati disponeteli su carta assorbente.

Ultimata questa operazione, fate sciogliere in un tegame il miele aggiungendo 2 cucchiai di acqua. Spegnete la fiamma e unite gli struffoli, girando bene con un mestolo di legno.

Adesso mettete tutti gli zuccheri tipici di questo dolce e i canditi.

Prendete un piatto da portata e mettete un bicchiere al centro per creare la forma a ciambella.

Versate gli struffoli ancora caldi e finite di decorare con i confettini di anice.

I segreti della ricetta

Friggete gli struffoli in un tegame dai bordi molto alti, infatti durante la frittura l’olio farà la schiuma e rischiate che tutto trasbordi.

Utilizzate un miele grezzo e di qulità, unendo l’acqua otterrete la giusta consistenza per la glassa.

Attenzione alla fiamma durante la frittura, se necessario abbassatela, per non bruciare troppo gli struffoli!

Buon Natale!

 

Torta di compleanno per bambini

Dolci | 11 Dicembre 2014 | By

Alcune mamme mie amiche mi hanno chiesto di fare la torta di compleanno per i loro bimbi. In tutta onestà non trovo quasi il tempo di farne una a mio figlio e non facendolo come lavoro, mi sono inizialmente rifiutata, ma viste le motivazioni per cui volevano una torta fatta da me alla fine ho accettato e devo dire che il risultato ha superato anche le mie aspettative!

Torta di compleanno per bambini

Torta di compleanno per bambini

Torta di compleanno per bambini

Torta di compleanno per bambini

Queste due torte sono state realizzate per gli intolleranti al lattosio, quindi con solo prodotti di soya.

PROCEDIMENTO

Come base ho utilizzato una torta alla yogurt, applicando due modifiche: anzichè uno yogurt intero, ho usato 2 vasetti di yogurt Valsoya, questo mi ha permesso di avere una torta soffice e senza lattosio.

ecco la ricetta tradizionale della torta alla yogurt, le uniche modifiche applicate sono che anzichè un vasetto di yogurt interno ne ho messo 2 della Valsoya.

Ho farcito la torta con la crema pasticcera a base di latte di soya: ecco la ricetta seguita

  • 4 rossi d’uovo
  • 3 cucchiai rasi di zucchero
  • 4 di farina
  • vaniglia purissima un pizzico
  • buccia di 1 limone
  • 450 ml di latte di soya Bio

Ho frullato i rossi con lo zucchero per almeno 7 minuti, poi ho unito anche la farina. A parte ho riscaldato il latte con le bucce di limone senza portarlo a bollore.

Ho messo un pizzico di vaniglia purissimo nel composto sbattuto e pian piano ho aggiunto il latte, dopo aver tolto le scorze di limone.

Ho ottenuto un composto senza grumi, quindi ho messo a fuoco moderato girando di continuo con la frusta, finchè il composto non si è addensato.

Ho coperto con pellicola trasparente e messo da parte a freddare.

PROCEDIMENTO

Una volta pronte la torta e la crema, ho dovuto solo montare la panna vegetale Hoplà.

Ho unito parte della panna alla crema per renderla più vellutata, quindi ho tagliato in due la torta, l’ho bagnata con poco latte di soya e cosprasa su entrambi i latti di marmellata bio ai frutti di bosco.

Ho poi messo la crema e richiuso la torta. Con la crema avanzata ho ricoperto esternamente la torta con uno strato molto fine, poi ho ricoperto con la panna.

Ho guarnito l’esterno della torta con i biscotti pavesini e sopra con alcune decorazioni di zucchero della Pane Angeli, ugualmente per la scritta, ho usato un tubetto di cioccolato Pane Angeli.

Con tutto il lavoro fatto ho potuto fare solo queste due foto, ma il lavoro finito prevede un bel nastro con fiocco intorno alla torta.

I segreti della ricetta

Il latte di soya risulta molto dolce, quindi per la crema regolatevi assaggiando in base ai vostri gusti. Inoltre ricordatevi di montare la panna il giorno prima della decorazione, di modo che abbia tutto il tempo di solidificarsi nel frigo.

 

Pumpkin Bread

10841198_10205695037517460_80970214_n

Questa mattina, sveglia dalle 5 ho un po di tempo per aggiornare il blog, e mettervi alcune delle ricette americane che vi avevo promesso ma che non ho potuto postare perché tra pronto soccorso, lavoro e roba varia e noiosa non avevo proprio avuto il tempo.

Tra l’altro me ne scuso ma  proprio o mi si forniscono giornate da 60 ore o io qui il tempo non so dove trovarlo.

Avendo vissuto da espatriata sapevo quanto potesse essere dura affrontare la burocrazia ma mai avrei pensato che per il mio compagno, con cui ce ne staremo qui in Italia per circa un anno, dovesse quasi vendere l’anima al diavolo per avere anche solo la tessera sanitaria che tra parentesi non é ancora riuscito ad ottenere. Perché, e ci scommetto quello che volete, nessuna burocrazia é cosi complessa, incasinata e illogica di quella italiana.

IMG-20141110-WA0003Le nostre mattine le passiamo a girare come trottole da un ufficio A ad un ufficio B che poi ci inviano direttamente all’ufficio 147J e poi allo Z23 e cosi via, contraddicendosi tra loro e facendoti pensare che essere clandestini sarebbe molto più facile. Mi chiedo io: come diavolo é possibile complicare cosi tanto le cose, tra stato e stato all’interno della stessa Europa?

Inoltre si avvicina il periodo di Natale, e cosi tra regali, regalini, addobbi e cene passo la metà del tempo in cucina, la mia o quella del café dove lavoro, a cercare di creare qualcosa di nuovo senza mai ricordarmi di fotografarlo.

IMG-20141110-WA0004E cosi via, insomma di cose ne stanno succedendo tante e quindi il tempo per raccontarvele tutte é proprio poco.

Se a Natale non sapete cosa regalarmi accetto molto volentieri una giornata con più ore, o anche del caffé per endovena, o ancora un correttore per le occhiaie che ormai stanno diventando bagagli a mano.

E ora dopo tutto questo bla bla un po caotico passiamo alla ricetta che vi avevo preparato per Thanksgiving, che avevo trovato tempo fa su un blog  americano (o forse era un expat anche lei?) e che io ho rielaborato a mio gusto e preparato in quantità per noi e la famiglia.

Buona ricetta a tutti e spero di riuscire presto a raccontarvi un paio di cosette che mi stanno proprio a cuore!

IMG-20141110-WA0005Pumpkin Bread

anche detto

Pan di Zucca

(anche se tra noi a me sembra di più un cake)

INGREDIENTI:

250 gr di polpa di zucca (che si ottiene bollendo la nostra zucca in acqua fino a che non diventa tutta splish splash, nulla di più semplice)
2uova
120 ml di olio di semi
IMG-20141110-WA000780 ml di acqua
300 gr di zucchero (anche se io ne ho messo molto meno e forse avrei dovuto metterne di più ma a me le cose troppo dolci proprio non piacciono)
225 gr di farina
5 gr di lievito di birra (ma anche qui, io ho usato il bicarbonato tipo e ha funzionato lo stesso, anche se forse forse… ma lasciamo perdere tutte queste specifiche)
5 gr di sale
2 gr di cannella
1 gr di noce moscata

PREPARAZIONE:

IMG-20141110-WA0010Fate bollire la vostra zucca e rendetela una specie di purea, a meno che siate molto fortunate e da voi non vendano quella in lattina già pronta all’uso che in America si trova ovunque e a Brescia proprio non l’ho trovata (ma sarà anche che non l’ho cercata più di tanto???).

Quando la zucca é spiaccicata lasciatela da qualche parte a raffreddare.

Intanto mescolate insieme tutti gli ingredienti secchi, spezie incluse (ma lievito escluso) in una ciotola e in una seconda ciotola mescolate le uova, l’acqua, lo lievito (o il bicarbonato) e l’olio.

Quando gli ingredienti umidi sono ben mescolati aggiungeteli a poco a poco nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolate con una frusta ( o se siete fortunati con un qualsiasi aggeggio elettrico (non proprio uno qualsiasi eh, il phon tipo non va bene eheh).

Aggiungete la polpa di zucca una volta raffreddata e mescolate bene.IMG-20141110-WA0011

Mettete il tutto nei vostri stampini, o nella teglia o dove volete (anche qui non proprio dove volete a caso, metterlo in lavastoviglie non serve a niente per esemplio;-)!

Infornate poi il tutto per 45/50 minuti a 180°.

E il gioco é fatto. Coprite di zucchero a velo o con del cacao in polvere e servite tiepido, caldo o freddo. Perfetto sia con il latte che con il thé ed é fatta.

E noi ci ritroviamo presto presto!

Buona Giornata a tutti!!!

IMG-20141110-WA0014

Pumpkin Bread

10841198_10205695037517460_80970214_n

Questa mattina, sveglia dalle 5 ho un po di tempo per aggiornare il blog, e mettervi alcune delle ricette americane che vi avevo promesso ma che non ho potuto postare perché tra pronto soccorso, lavoro e roba varia e noiosa non avevo proprio avuto il tempo.

Tra l’altro me ne scuso ma  proprio o mi si forniscono giornate da 60 ore o io qui il tempo non so dove trovarlo.

Avendo vissuto da espatriata sapevo quanto potesse essere dura affrontare la burocrazia ma mai avrei pensato che per il mio compagno, con cui ce ne staremo qui in Italia per circa un anno, dovesse quasi vendere l’anima al diavolo per avere anche solo la tessera sanitaria che tra parentesi non é ancora riuscito ad ottenere. Perché, e ci scommetto quello che volete, nessuna burocrazia é cosi complessa, incasinata e illogica di quella italiana.

IMG-20141110-WA0003Le nostre mattine le passiamo a girare come trottole da un ufficio A ad un ufficio B che poi ci inviano direttamente all’ufficio 147J e poi allo Z23 e cosi via, contraddicendosi tra loro e facendoti pensare che essere clandestini sarebbe molto più facile. Mi chiedo io: come diavolo é possibile complicare cosi tanto le cose, tra stato e stato all’interno della stessa Europa?

Inoltre si avvicina il periodo di Natale, e cosi tra regali, regalini, addobbi e cene passo la metà del tempo in cucina, la mia o quella del café dove lavoro, a cercare di creare qualcosa di nuovo senza mai ricordarmi di fotografarlo.

IMG-20141110-WA0004E cosi via, insomma di cose ne stanno succedendo tante e quindi il tempo per raccontarvele tutte é proprio poco.

Se a Natale non sapete cosa regalarmi accetto molto volentieri una giornata con più ore, o anche del caffé per endovena, o ancora un correttore per le occhiaie che ormai stanno diventando bagagli a mano.

E ora dopo tutto questo bla bla un po caotico passiamo alla ricetta che vi avevo preparato per Thanksgiving, che avevo trovato tempo fa su un blog  americano (o forse era un expat anche lei?) e che io ho rielaborato a mio gusto e preparato in quantità per noi e la famiglia.

Buona ricetta a tutti e spero di riuscire presto a raccontarvi un paio di cosette che mi stanno proprio a cuore!

IMG-20141110-WA0005Pumpkin Bread

anche detto

Pan di Zucca

(anche se tra noi a me sembra di più un cake)

INGREDIENTI:

250 gr di polpa di zucca (che si ottiene bollendo la nostra zucca in acqua fino a che non diventa tutta splish splash, nulla di più semplice)
2uova
120 ml di olio di semi
IMG-20141110-WA000780 ml di acqua
300 gr di zucchero (anche se io ne ho messo molto meno e forse avrei dovuto metterne di più ma a me le cose troppo dolci proprio non piacciono)
225 gr di farina
5 gr di lievito di birra (ma anche qui, io ho usato il bicarbonato tipo e ha funzionato lo stesso, anche se forse forse… ma lasciamo perdere tutte queste specifiche)
5 gr di sale
2 gr di cannella
1 gr di noce moscata

PREPARAZIONE:

IMG-20141110-WA0010Fate bollire la vostra zucca e rendetela una specie di purea, a meno che siate molto fortunate e da voi non vendano quella in lattina già pronta all’uso che in America si trova ovunque e a Brescia proprio non l’ho trovata (ma sarà anche che non l’ho cercata più di tanto???).

Quando la zucca é spiaccicata lasciatela da qualche parte a raffreddare.

Intanto mescolate insieme tutti gli ingredienti secchi, spezie incluse (ma lievito escluso) in una ciotola e in una seconda ciotola mescolate le uova, l’acqua, lo lievito (o il bicarbonato) e l’olio.

Quando gli ingredienti umidi sono ben mescolati aggiungeteli a poco a poco nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolate con una frusta ( o se siete fortunati con un qualsiasi aggeggio elettrico (non proprio uno qualsiasi eh, il phon tipo non va bene eheh).

Aggiungete la polpa di zucca una volta raffreddata e mescolate bene.IMG-20141110-WA0011

Mettete il tutto nei vostri stampini, o nella teglia o dove volete (anche qui non proprio dove volete a caso, metterlo in lavastoviglie non serve a niente per esemplio;-)!

Infornate poi il tutto per 45/50 minuti a 180°.

E il gioco é fatto. Coprite di zucchero a velo o con del cacao in polvere e servite tiepido, caldo o freddo. Perfetto sia con il latte che con il thé ed é fatta.

E noi ci ritroviamo presto presto!

Buona Giornata a tutti!!!

IMG-20141110-WA0014

CORNETTI ALLA NUTELLA E MARMELLATA

Dolci | 23 Novembre 2014 | By

CORNETTI ALLA NUTELLA E MARMELLATA
INGREDIENTI
250 g. di manitoba
250 g. di di farina 00
2 tuorli d’uovo
100 g. di burro fuso
80 g. di zucchero
1 bustina di vanillina
190 g. di latte tiepido
1 cubetto di lievito di birra
nutella1618691_247364298782252_2137787748_n
marmellata a piacere per riempire
PREPARAZIONE

Per i cornetti alla Nutella e marmellata  mettete a sciogliere il lievito nel latte tiepido con un cucchiaino di zucchero.
nel frattempo mettete in una ciotola capiente le farine, lo zucchero, la vanillina, i due tuorli, il burro ed aggiungete il latte col lievito già sciolto.
mescolate e quando il composto è sodo mettetelo su una tavola di legno e lavoratelo almeno per 10 minuti (che rassoda anche l’interno braccia!).
Tirate una sfoglia alta 1/2 cm circa. Se non siete pratiche, fate come me che ne lavoro un pezzo per volta, lasciando il resto della pasta sotto un canovaccio.
Ricavate dei triangoli, mettete nel centro del lato più lungo un cucchiaino di cioccolato ed arrotolate dando la forma del cornetto.
Lasciate riposare i cornetti per almeno 2 ore sotto un canovaccio, magari dentro il forno intiepidito.
Preriscaldate il forno a 180 g. e cuocete i cornetti per almeno 15 minuti.

Strudel di mele

Dolci | 2 Novembre 2014 | By

 

Strudel di mele

Strudel di mele

Ingredienti
5 mele
150 gr. di zucchero
1 bicchiere di vino bianco
50 gr di noci
50 gr di pinoli
50 gr di uva passa
polvere di cannella
1 uovo
zucchero di canna
1 rotolo di pasta sfoglia
Zucchero a velo

Preparazione
Sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili,versatele in una padella con il vino e lo zucchero e cuocete per 10 minuti con il coperchio.
Passato questo tempo unite la polvere di cannella,le noci,i pinoli e l’uvetta e continuate la cottura per altri 20 minuti.
Fate freddare e mettete da parte.
Stendete la pasta sfoglia e adagiateci sopra il composto,arrotolatelo spennellandoci l’uovo sbattuto e concludete con una passata di zucchero di canna.
Mettetelo in forno a 180° per 25 minuti.
Fatelo raffreddare e servitelo con una spolverata di zucchero a velo.

Strudel di mele

Strudel di mele

Tris di cheesecake

 

Tris di cheesecake

Tris di cheesecake

Ingredienti
400 g di biscotti Saiwa
200 g di burro
600 g di Philadelphia Classico
500 ml di crema di latte
200 g di zucchero
10 g di colla di pesce
200 g di frutti di bosco misti (anche surgelati)
2 cucchiai di zucchero
Granella di nocciola
Nutella

Cheesecake ai frutti di bosco

Cheesecake ai frutti di bosco

Cheesecake con granella di nocciole

Cheesecake con granella di nocciole

Cheesecake alla Nutella

Cheesecake alla Nutella


Preparazione
Preparate la base della cheesecake frullando finemente i biscotti , aggiungendo il burro fuso e amalgamando per bene. Stendete il composto ottenuto sulla base di una tortiera a cerchio apribile del diametro di cm 24,imburrata e foderata con carta forno. Pressate bene aiutandovi con il dorso di un cucchiaio e ponete la base in freezer.
In una pentola versate la panna,il Philadelphia e lo zucchero fino all’inizio del bollore.
Nel frattempo mettete la colla di pesce ad ammorbidire, ammollandola in abbondante acqua ben fredda per almeno 10 minuti.
Adesso versate la colla di pesce ben strizzata nella pentola e fatela sciogliere.
Versate la crema ottenuta sulla base di biscotti, livellatela per bene e mettete la cheesecake in frigorifero per almeno 4-6 ore.
Preparate la salsa ai frutti bosco ponendoli in un pentolino a fuoco basso assieme allo zucchero per 10 minuti,dopo che si è raffreddata mettetela in frigorifero.
Quando il dolce sarà ben compatto estraetelo dallo stampo e ponetelo su di un piatto da portata e guarnitelo con i frutti di bosco,la granella di nocciola e a nutella(ammorbidita al microonde).

Cake ciocco-cocco

Buongiorno e buona Domenica a tutti

oggi ho un attimo di tempo per ridedicarmi al mio amato blog e vorrei allietare il vostro week end con un dolce facile-facile da fare e davvero buonissimo che avevo preparato per il compleanno di mio fratello ormai una settimana fa!

Prendete carta e penna allora e scaldate il forno perché la ricetta oltre che facile é anche super veloce.

E, sempre per citarne qualche altra caratteristica la tortina é senza uova, ne latte ne burro!!!

Torta Ciocco-Cocco!

INGREDIENTI:

1 vasetto di yogurt al cocco

2 vasetti di zucchero

1 vasetto di olio di semi

3 vasetti e mezzo di farina

1/2 vasetto di acqua minerale

1 bustina di lievito per dolci

80 gr di cioccolato fondente in scaglie, gocciole o anche in bubbole 😉

zucchero a velo qb

PicsArt_1414928390656

PREPARAZIONE:

PicsArt_1414928320855Come vi dicevo la sopra, nulla di più facile di questa ricetta, quando non avete latte in casa, o burro o semplicemente tempo. La ricetta perfetta da realizzare rapidamente per avere qualcosa da offrire a ospiti improvvisati.

Mischiate per prima cosa insieme tutti gli ingredienti secchi, poi tutti quelli liquidi.

Mescolate per bene.

E mettete in una teglia imburrata e infarinata.

E si, avete gia finito il vostro lavoro. Infornate per circa 35 minuti a 180° controllando la cottura con uno stuzzicadenti.

E voilà, il gioco é fatto. Dimenticavo, spolverate abbondanetemente di zucchero a velo prima di servire!!!

Devo proprio ridirvelo: rapida, facile, e davvero buona! Perfetta con il atte a merenda per i vostri bimbi ma anche per colazione o come nel mio caso, con sopra le 21 candeline del compleanno del mio adorabile fratello!

 

 

Crostata di ricotta con scaglie di cioccolata bianca

Dolci | 27 Ottobre 2014 | By

Crostata di ricotta con scaglie di cioccolata bianca

Crostata di ricotta con scaglie di cioccolata bianca

Ingredienti per la frolla
500 gr. di farina 00
200 gr di burro
200 gr di zucchero
3 uova
Ingredienti per il ripieno
500 gr. di ricotta di pecora
150 gr. di zucchero
2 uova
cioccolata bianca

Preparazione
Prendete il burro a temperatura ambiente e mettetelo a cubetti in una ciotola e versate lo zucchero. Con le mani, cominciate ad amalgamare gli ingredienti finché non si compatteranno. Aggiungete le uova intere e mescolate con un cucchiaio di legno.
Ora versate a fontana la farina su una spianatoia e unitevi il composto che avete preparato nella ciotola. Lavorate tutto con le mani fino a ottenere un impasto elastico e morbido.
Avvolgetela nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per almeno tre ore.
In un’altra ciotola mettete la ricotta setacciata,lo zucchero,le uova e le scaglie di cioccolata bianca e mescolate con una frusta finche’ non diventa una crema liscia e cremosa.
Passate le tre ore prendete 2/3 della frolla e stendetela su di una teglia rotonda di 24 cm di diametro e cuocetela per 15 minuti a 180°.
Fatela freddare per una mezz’ora.Distribuite sopra il ripieno a base di ricotta e cioccolata bianca in modo omogeneo.
Su una spianatoia stendete l’altra parte di pasta frolla e realizzate delle strisce di un centimetro di larghezza e della lunghezza della tortiera. Una volta realizzate, disponetele sulla crostata in modo da formare la griglia.
A parte sbattete un tuorlo d’uovo e spennellatelo sulla pasta frolla.
A questo punto, infornate la crostata a 180 gradi per altri 25 minuti. Una volta cotta (fate la prova dello stuzzicadenti), toglietela dal forno e lasciate intiepidire.

Crostata di ricotta con scaglie di cioccolata bianca

Crostata di ricotta con scaglie di cioccolata bianca